Blog Logo
Time Records

Interviste, curiosità e molto altro su Time Records e la musica.

CATEGORIE


ULTIMI POST


[ indietro ]

data: 02/11/2017 - categoria: Once Upon a Time - commenti: 0

ONCE UPON A TIME

Once Upon a Time …

Più di 30 anni fa, un ragazzo appassionato di musica che frequentava in modo assiduo i locali notturni ma che invece di ballare e divertirsi insieme e come tutti gli altri, passava la serata vicino al dj di turno chiedendogli il titolo dei dischi che lo colpivano maggiormente.
Il giorno dopo questo ragazzo correva a comprarli.
Un’immagine quasi surreale e a tratti romantica, abituati oggi a divorare musica spesso senza un minimo di selezione grazie alle nuove tecnologie e ad una ricerca via web dal risultato immediato.
Ci provò anche lui a fare un disco tutto suo, ma non era quella la sua strada.
Rimase un’opera incompiuta che però aprì il classico portone verso il successo, quello vero, quello duraturo, quello che persiste a delusioni e cambiamenti che non dipendono dal proprio operato.
Ed è l’estate del 1984 quando Giacomo Maiolini, quel ragazzo, dopo aver incontrato il musicista Mauro Farina (musicista, executive producer e fondatore dell’etichetta discografica The Saifam Group ndr), decise di fondare la sua etichetta.
Le idee erano molte, le risorse economiche meno.
Fu così che venne organizzata una festa nel luogo cult del momento: la discoteca Altaluna, in provincia di Brescia.
Affitato il locale, Giacomo curò il cast artistico (tra i vari nomi Atrium, Chris Lang, Ken Laszlo e Mark Tower) e la comunicazione, cercando sponsor per la promozione indiretta dell’evento. Il 31 ottobre del 1984 l’Altaluna raggiunse il massimo della capienza, un altro migliaio di ragazzi acclamavano l’ingresso.
I dieci milioni di lire di incasso furono il capitale iniziale di Time Records.

Da lì in poi, fu storia.

“Sono sempre stato convinto che ognuno di noi possa insegnare qualcosa ma soprattutto che ci sia sempre da imparare, il mio segreto è stato saper cogliere quel momento, cioè l’insegnamento, in un carpe diem che ha costellato tutta la mia vita!”

Tags: Time Records, Giacomo Maiolini

LASCIA UN COMMENTO