data: 01/08/2018 - categoria: MUSIC IS THE ANSWER - commenti: 0

MUSICA AIUTO PER LA DISABILITÀ

La storia è stata raccontata dal Fatto Quotidiano (leggi tutto qui).
Simona Spinoglio è una ragazza affetta da atrofia muscolare e al Nemo di Milano è peer counselor, ovvero aiuta attraverso l’ascolto e la comunicazione persone con esperienze simili alla sua.
Settimanalmente organizza momenti ricreativi con i pazienti, per aiutarli, non da un punto di vista medico ma da un punto di vista psicologico, alleggerendo la degenza.
"Credere nelle potenzialità e nelle capacità dell’altro e fare in modo che anche l’altro le veda, ci creda e le lasci emergere”.

“Mi piace aiutare le persone con la musica e la visualizzazione creativa, così andiamo a rilassare il corpo che può essere ricco di tensioni, di dolori, anche semplicemente stressato a causa del ricovero in ospedale. Spostiamo i pensieri – spiega Simona al FQ– verso qualcosa di non triste, duro e pesante, ma riflettiamo sugli aspetti belli e offriamo stimoli positivi. Uso tecniche professionali che ho imparato negli anni e che si rivelano molto utili per le persone con patologie neuromuscolari. Supportiamo, ad esempio, anche chi deve usare per la prima volta la carrozzina elettronicao il ventilatore attraverso suggerimenti e consigli provenienti da chi, come me, sa benissimo di cosa sta parlando grazie ad una esperienza diretta“.

La Musica, ancora una volta, si dimostra un importante mezzo per la cura, sollievo per la mente e l’anima.

Tags: Musica Disabilità Cura SMA Simona Spinoglio

LASCIA UN COMMENTO